L’Intelligenza Artificiale come soluzione alle frodi finanziarie!

Oggigiorno, i campi di applicazione dell’Intelligenza Artificiale e del Machine Learning sono i più svariati ed in continua evoluzione.

L’Intelligenza Artificiale è la capacità di un computer di creare un’intelligenza umana, al fine di pensare come un essere umano e di agire come tale nella risoluzione di un problema.

L’AI non offre solo capacità di analisi dei dati o sterili capacità di calcolo, ma altresì quelle differenti forme di intelligenza che sono riconosciute dalla teoria di Gardner, e che vanno dall’intelligenza spaziale a quella sociale, da quella cinestetica a quella introspettiva.

Il Machine Learning o apprendimento automatico, da suo canto, permette di automatizzare l’apprendimento delle macchine, attraverso l’uso di algoritmi sempre più precisi.

Detta così la cosa potrebbe sembrare troppo complicata o addirittura utopica applicata all’uso quotidiano. Errore.

Come si legge dall’incipit dell’articolo infatti, l’AI viene utilizzata da noi tutti ogni giorno.

Pensiamo per esempio a Netflix o Amazon e al relativo suggeritore di film/prodotti secondo i gusti del cliente: questo sistema è Intelligenza Artificiale.

Ma non solo, se pensiamo ai trasporti, il pilota automatico è un esempio di applicazione di Artificial Intelligence o allo shopping, con la creazione dell’E-commerce.

Ovviamente questi sono solo alcuni ambiti di applicazione dell’AI ed è inevitabile constatare quanti vantaggi quest’ultima ci abbia portato.

Fermiamoci ora, un istante, a scoprire come l’AI ci porti non solo notevoli vantaggi, ma vera e propria sicurezza.

Tutti i giorni ci capita di effettuare un gesto ormai entrato nella normalità, ovvero pagare con carte di credito, nei negozi fisici o online: ci siamo mai chiesti, però, quanti rischi ci siano dietro quest’azione?

Come un supereroe, entra a questo punto in scena proprio l’Intelligenza Artificiale! Eh sì, perchè grazie a lei è possibile sventare truffe e frodi, senza appesantire la user experience di noi clienti.

Quello dell’AI è un meccanismo silenzioso che si basa su un semplice principio: il comportamento anomalo di un utente è l’inizio di una frode.

Ovviamente maggiore è la qualità dei dati raccolti e maggiore sarà la qualità degli output della macchina: l’AI, infatti si basa sull’accurata e continua analisi dei dati degli utenti e dei dati relativi alle transazioni, così da segnalare in real time quelle sospette.

Inoltre, permette di gestire in maniera sicura i dati delle carte dei consumatori, salvaguardandoli da pericoli di clonazione ed allo stesso tempo, analizzando i dati di tali carte, è possibile stabilire se una carta di pagamento è stata associata in passato a transazioni fraudolente, bloccando così nuove transazioni sospette sul nascere.

Più precisamente, l’AI prevede un periodo di osservazione ed una profilazione dell’utente, costituendo un modello predittivo che ha come base lo storico dei comportamenti del singolo cliente e delle singole tipologie di carta e di pagamento, al fine di poter individuare appunto transazioni fraudolente.

Ogni singola transazione viene quindi analizzata in tempo reale tenendo presenti anche l’entità del pagamento e la posizione geografica. 

Insomma possiamo dire che l’Intelligenza Artificiale è diventata la nostra alleata quotidiana!

Hai bisogno di una consulenza in merito alla problematica soprascritta? Contattaci!

#chironai#artificialintelligence#machinelearning#antifrode

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Popular Post